Prontuario Farmaceutico

Il miglior prontuario farmaceutico

Zabak COLL 1FL 5ML 0,25MG/ML

Collirio soluzione in flaconcino contagocce

€ 15.9

Farmaco etico

Classe C

Principio attivoKetotifene fumarato acido
GruppoDecongestionanti ed antiallergici
ATCS01GX08 - Ketotifene
RicettaSop - non richiesta
SSNNon concedibile
ProduttoreLaboratoires thea
ConservazioneNessuna particolare condizione di conservazione
GlutineNon contiene glutine    
LattosioNon contiene lattosio   
Codice AICA040504019

Indicazioni - Posologia - Controindicazioni - Avvertenze e precauzioni - Interazioni - Gravidanza e allattamento - Effetti indesiderati - Conservazione

Indicazioni

Trattamento sintomatico della congiuntivite allergica stagionale.

Posologia

Adulti, anziani e bambini (dai 3 anni): una goccia di ZABAK nel sacco congiuntivale due volte al giorno. Modo di somministrazione Il paziente deve essere istruito a: •  prima dell’uso, scartare le prime 5 gocce. Dopo la prima volta, non è più necessario scartare le prime 5 gocce; •  lavarsi accuratamente le mani prima dell’instillazione, •  per evitare contaminazioni non toccare l’occhio o le palpebre o qualsiasi altra superficie con l’estremità del contagocce.

Controindicazioni

Ipersensibilità al ketotifene o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Avvertenze e precauzioni

Nessuna particolare precauzione.

Interazioni

Se ZABAK è usato in concomitanza con altri medicamenti oculari, si devono far intercorrere almeno 5 minuti tra un’applicazione e l’altra. La somministrazione orale di ketotifene può potenziare gli effetti dei farmaci depressivi sul SNC, degli antistaminici e dell’alcool. Anche se questi fenomeni non sono stati osservati con colliri contenenti ketotifene, la possibilità di tali effetti non può essere esclusa.

Effetti indesiderati

Alla dose raccomandata sono stati riportati i seguenti effetti indesiderati: Patologie dell’occhio Comune (≥1/100, <1/10): irritazione oculare, dolore oculare, cheratite puntata. Non comune (≥1/1,000, <1/100): cisione offuscata (durante l’instillazione), occhio secco, disturbi palpebrali, congiuntiviti, fotofobia, emorragie congiuntivali. Patologie del sistema nervoso Non comune (≥1/1,000, <1/100): cefalea. Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione Non comune (≥1/1,000, <1/100): sonnolenza. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Non comune (≥1/1,000, <1/100): rash, eczema, orticaria. Patologie gastrointestinali Non comune (≥1/1,000, <1/100): secchezza delle fauci. Disturbi del sistema immunitario Non comune (≥1/1,000, <1/100): ipersensibilità.

Gravidanza e allattamento

Non ci sono dati adeguati sull’uso del ketotifene collirio in gravidanza. Studi animali con dosi orali tossiche, hanno mostrato un incremento della mortalità pre- e postnatale, ma non hanno evidenziato effetti teratogeni. Anche se i dati di studi su animali dopo somministrazione orale dimostrano l’escrezione nel latte materno, è improbabile che la somministrazione topica nella donna possa produrre quantità rilevabili nel latte materno. ZABAK collirio può essere usato durante l’allattamento.

Conservazione

Questo medicinale non richiede alcuna condizione di conservazione particolare.

About

Creato da Giuseppe Pipero.