Prontuario Farmaceutico

Il miglior prontuario farmaceutico

Gadral OS SOSP FL250ML 80MG/ML

Sospensione orale in flacone

€ 4.39

Farmaco etico

Classe A

Principio attivoMagaldrato
GruppoAntiacidi
ATCA02AD02 - Magaldrato
RicettaRr - ripetibile 10 volte in 6 mesi
SSNConcedibile esente
ProduttoreNeopharmed gentili spa
ConservazioneNessuna particolare condizione di conservazione
GlutineNon contiene glutine    
LattosioNon contiene lattosio   
Codice AICA033232036

Indicazioni - Posologia - Controindicazioni - Avvertenze e precauzioni - Interazioni - Gravidanza e allattamento - Effetti indesiderati - Conservazione

Indicazioni

Trattamento dell'ulcera duodenale e gastrica e della esofagite da reflusso; trattamento sintomatico delle gastriti e gastroduodeniti di varia eziologia caratterizzate da iperacidità.

Posologia

Compresse masticabili: Salvo diversa prescrizione medica una compressa di GADRAL quattro volte al dì, un'ora dopo i pasti principali ed un'ora prima di coricarsi. Le compresse devono essere masticate o succhiate. Sospensione orale: Salvo diversa prescrizione medica 10 ml (corrispondenti a due cucchiaini da the) o il contenuto di una bustina di GADRAL, quattro volte al dì, un'ora dopo i pasti principali ed un'ora prima di coricarsi. Agitare energicamente il flacone prima dell’uso. Omogenizzare il contenuto della bustina manipolandola prima della sua apertura. Dosaggi più elevati sia di compresse che di sospensione potranno essere utilizzati su prescrizione o sotto stretto controllo medico: in tutti i casi, appena possibile, andrà ridotto il dosaggio a quello sufficiente a controllare la sintomatologia.

Controindicazioni

Ipersensibilità individuale accertata verso i componenti del prodotto o sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico.

Avvertenze e precauzioni

Negli stati di insufficienza renale usare con cautela e solo sotto controllo medico, evitando comunque l'uso in caso di insufficienza renale grave. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

Interazioni

GADRAL Compresse e GADRAL Sospensione possono influenzare l'assorbimento di alcuni farmaci (tetracicline, digossina benzodiazepine, dicumarolo, indometacina, acido cheno- ed urso-desossicolico, derivati del ferro), la cui somministrazione contemporanea dovrà pertanto essere evitata.

Effetti indesiderati

A dosaggi molto elevati si possono verificare modificazioni dell'alvo (un incremento della frequenza di defecazione e/o una riduzione di consistenza delle feci). Alterazioni del transito gastrointestinale (diarrea o stipsi lievi e transitorie) si manifestano comunque molto raramente ai dosaggi consigliati.

Gravidanza e allattamento

Nessuna controindicazione.

Conservazione

Nessuna precauzione particolare.

About

Creato da Giuseppe Pipero.