Prontuario Farmaceutico

Il miglior prontuario farmaceutico

Indamol 50CPR RIV 2,5MG

Compresse rivestite in blister

€ 7.39

Farmaco etico

Classe A

Principio attivoIndapamide
GruppoDiuretici ad azione diuretica minore, escluse le tiazidi
ATCC03BA11 - Indapamide
RicettaRr - ripetibile 10 volte in 6 mesi
SSNConcedibile esente
ProduttoreTeofarma srl
ConservazioneNon superiore a +25 gradi
GlutineNon contiene glutine    
LattosioContiene lattosio    
Codice AICA024619049

Indicazioni - Posologia - Controindicazioni - Avvertenze e precauzioni - Interazioni - Gravidanza e allattamento - Effetti indesiderati - Conservazione

Indicazioni

Ipertensione arteriosa.

Posologia

Una compressa rivestita al giorno.

Controindicazioni

Ipersensibilità accertata verso il prodotto, insufficienza renale ed epatica gravi. Accidenti vascolari cerebrali recenti, feocromocitoma, sindrome di Conn.

Avvertenze e precauzioni

Non associare il prodotto a molecole ad azione diuretica eliminatrici di potassio. In caso di sensibilizzazione ai derivati sulfamidici si possono osservare manifestazioni allergiche cutanee. Benchè un effetto del genere non sia stato ancora segnalato con questo farmaco, è opportuno ricordare che con i derivati clorosulfamidici si può avere una riduzione della tolleranza al glucosio nei diabetici. Indamol contiene lattosio: i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, da deficit di Lapp lattasi, o da malassorbimento di glucosio–galattosio, non devono assumere questo medicinale. Indamol contiene inoltre saccarosio non è quindi adatto per i soggetti con intolleranza ereditaria al fruttosio, sindrome da malassorbimento di glucosio/galattosio o deficit di saccarasiisomaltasi. Indamol contiene E124 che può causare reazioni allergiche.

Interazioni

Nell’associazione con altri ipotensivi è necessario considerare la possibilità di potenziamento degli effetti.

Effetti indesiderati

Alla posologia di una compressa rivestita al giorno gli effetti collaterali sono rari e di lieve entità: senso di stanchezza, nausea e gastralgie, crampi muscolari. Sono stati segnalati casi di moderato aumento dell’uricemia (e pertanto ne è necessario il controllo nei gottosi), e moderata riduzione della potassiemia che in genere al dosaggio consigliato non necessita di supplemento di potassio, salvo che non si tratti di soggetti predisposti ad un’ipokaliemia (cardiaci, pazienti in trattamento con digitale, abuso di lassativi, anziani, pazienti con iperaldosteronismo). Si consiglia, comunque, il controllo periodico della kaliemia.

Gravidanza e allattamento

La somministrazione durante gravidanza ed allattamento benchè gli studi sull’animale non abbiano mai dimostrato alcun effetto teratogeno è controindicata, salvo diverso parere del medico in funzione del rapporto rischio/beneficio nel singolo caso.

Conservazione

Conservare a temperatura non superiore a 25° C.

About

Creato da Giuseppe Pipero.