Prontuario Farmaceutico

Il miglior prontuario farmaceutico

Algopirina 12CPR 300MG+200MG

Compresse in blister

€ 7.50

Farmaco da banco

Classe C

Principio attivoParacetamolo/acido acetilsalicilico
GruppoAltri analgesici ed antipiretici
ATCN02BE51 - Paracetamolo, associazioni esclusi gli psicolettici
RicettaOtc - libera vendita
SSNNon concedibile
ProduttoreSo.se.pharm srl
ConservazioneLontano da fonti di calore
GlutineNon contiene glutine    
LattosioNon contiene lattosio   
Codice AICA029047014

Indicazioni - Posologia - Controindicazioni - Avvertenze e precauzioni - Interazioni - Gravidanza e allattamento - Effetti indesiderati - Conservazione

Indicazioni

Trattamento dei sintomi dell’influenza e delle sindromi da raffreddamento. Trattamento sintomatico di mal di testa, nevralgie, mal di denti, dolori mestruali e dolori articolari.

Posologia

Una compressa, tre-quattro volte al giorno. L’assunzione deve avvenire a stomaco pieno. Non superare le dosi consigliate; in particolare i pazienti anziani dovrebbero attenersi ai dosaggi minimi sopraindicati.

Controindicazioni

Ipersensibilità all’acido acetilsalicilico, ai salicilati e ad altri componenti del prodotto. Tendenza accertata alle emorragie, gastropatie (es.: ulcera gastroduodenale), asma, insufficienza renale; ipofosfatemia.

Avvertenze e precauzioni

Non usare per trattamenti protratti. Dopo breve periodo di trattamento (5-7 giorni di impiego continuativo) senza risultati apprezzabili, consultare il medico. Inoltre va consultato il medico da parte di pazienti con deficit della glucosio6-6fosfato deidrogenasi, disturbi gastrici o intestinali o ricorrenti a compromessa funzionalità renale o da parte di donne in stato di gravidanza. Dosi elevate o prolungate del prodotto possono provocare una epatopatia ad alto rischio ed alterazioni a carico del rene e del sangue,anche gravi. In caso di affezioni virali, quali influenza o varicella, consultare il medico prima di somministrare il prodotto ai ragazzi; se durante il trattamento compaiono vomito prolungato o profonda sonnolenza, interrompere la somministrazione e consultare il medico. Nei bambini di età inferiore ai 12 anni, il prodotto va somministrato solo dietro prescrizione medica. Utilizzare con cautela in soggetti con insufficienza epatica. L’impiego preoperatorio può ostacolare l’emostasi intraoperatoria. Nei rari casi di reazioni allergiche, la somministrazione deve essere sospesa. Tenere il medicinale fuori dalla portata dei bambini.

Interazioni

E’ sconsigliato l’uso del prodotto se il paziente è in trattamento con altri antinfiammatori. Il farmaco può interagire con anticoagulanti, uricosurici, sulfaniluree, ipoglicemizzanti. La somministrazione di alcalinizzanti sistemici (ad esempio bicarbonati) accelera l’eliminazione dei salicilici, riducendone l’efficacia terapeutica. Al contrario, la contemporanea somministrazione di probenecid o acetazolamide ne riduce l’escrezione, facilitandone l’accumulo nel sangue. In caso di altre terapie concomitanti è comunque opportuno consultare il medico.

Effetti indesiderati

Possono manifestarsi disturbi gastroenterici, vertigini, eruzioni cutanee su base allergica. Per la presenza di acido acetilsalicilico possono manifestarsi anche disturbi otovestibolari (ronzii, ecc.), fenomeni emorragici (epostassi, genngivorragia, ecc.), ritardo di parto (vedasi “Gravidanza e allattamento”) e riduzione della conta piastrinica. In caso di insorgenza di effetti indesiderati diversi da quelli descritti interrompere il trattamento ed avvertire immediatamente il proprio medico o il farmacista.

Gravidanza e allattamento

Non usare negli ultimi tre mesi di gestazione per evitare ritardi di parto, a meno che l’uso sia specificatamente prescritto dal medico.

Conservazione

Proteggere dal calore.

About

Creato da Giuseppe Pipero.