Prontuario Farmaceutico

Il miglior prontuario farmaceutico

Ampamet 10BUST 1500MG

Granulato in bustina/busta singola

€ 25.00

Farmaco etico

Classe C

Principio attivoAniracetam
GruppoPsicostimolanti, agenti utilizzati per l'ADHD e nootropi
ATCN06BX11 - Aniracetam
RicettaRr - ripetibile 10 volte in 6 mesi
SSNNon concedibile
ProduttoreA.menarini ind.farm.riun.srl
ConservazioneA temperatura ambiente
GlutineNon contiene glutine    
LattosioNon contiene lattosio   
Codice AICA027780030

Indicazioni - Posologia - Controindicazioni - Avvertenze e precauzioni - Interazioni - Gravidanza e allattamento - Effetti indesiderati - Conservazione

Indicazioni

Disturbi dell’attenzione e della memoria dell’anziano di origine degenerativa o vascolare.

Posologia

La dose totale consigliata è di 1.500 mg al giorno da assumersi in 1–2 somministrazioni. Le compresse vanno inghiottite intere con un sorso d’acqua. Le bustine vanno assunte dopo averne mescolato il contenuto in mezzo bicchiere d’acqua. L’effetto terapeutico di aniracetam si manifesta già dopo 60 giorni e diventa più evidente dopo 4 mesi di terapia.

Controindicazioni

Ipersensibilità individuale accertata verso il farmaco.

Avvertenze e precauzioni

Nel caso in cui si manifestino sintomi quali irrequietezza, ansietà, agitazione serale oppure insonnia, è consigliabile anticipare la seconda somministrazione alle prime ore del pomeriggio, oppure ricorrere alla monosomministrazione giornaliera, assumendo 1.500 mg al mattino. Nei pazienti con insufficienza renale grave (clearance della creatinina <10 mL/min) si consiglia di dimezzare la posologia giornaliera.

Interazioni

Dall’esperienza clinica non sono emerse interazioni farmacologiche fra AMPAMET ed altri farmaci.

Effetti indesiderati

AMPAMET risulta ben tollerato in tutti i pazienti, anche se molto anziani. Occasionalmente sono stati segnalati casi di agitazione, ansietà, irrequietezza, insonnia; tali effetti regrediscono prontamente quando si modifichino le modalità di somministrazione come riportate al paragrafo 4.4. Raramente è stata riferita la comparsa di senso di peso epigastrico, cefalea, sonnolenza, astenia e vertigini.

Gravidanza e allattamento

Studi sull’animale non hanno evidenziato effetti teratogeni; tuttavia si consiglia di attenersi alla norma generale di non somministrare farmaci a donne in stato di gravidanza e durante l’allattamento.

Conservazione

Il farmaco si conserva nelle normali condizioni ambientali.

About

Creato da Giuseppe Pipero.