Prontuario Farmaceutico

Il miglior prontuario farmaceutico

Altan 20CPR 30MG

Compresse rivestite in blister opaco

€ 13.00

Farmaco etico

Classe C

Principio attivoPromelasi
GruppoAltri agenti ematologici
ATCB06AA - Enzimi
RicettaRr - ripetibile 10 volte in 6 mesi
SSNNon concedibile
ProduttoreRottapharm spa
ConservazioneNessuna particolare condizione di conservazione
GlutineNon contiene glutine    
LattosioNon contiene lattosio   
Codice AICA026419010

Indicazioni - Posologia - Controindicazioni - Avvertenze e precauzioni - Interazioni - Gravidanza e allattamento - Effetti indesiderati - Conservazione

Indicazioni

Come coadiuvante nelle affezioni respiratorie acute e croniche, quale secretolitico, e nelle infiammazioni, tumefazioni ed edemi in più settori terapeutici e precisamente: Traumatologia–Ortopedia–Chirurgia: fratture, edemi ed ematomi post–traumatici e post–operatori. Odontoiatria: processi periapicali, ascessi alveolo gengivali, dopo avulsioni dentali, disodontiasi. Otorinolaringoiatria: flogosi acute e croniche della mucosa nasale e dell’orecchio. Angiologia: tromboflebiti. Ostetricia e ginecologia: ingorgo mammario, episiotomia. Urologia: cistiti.

Posologia

Adulti: 30 – 90 mg/die, suddivisi in 2 o più somministrazioni nell’arco delle 24 ore.

Controindicazioni

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Soggetti con emofilia e con diatesi emorragiche, epatopatie e nefropatie gravi, ulcera peptica.

Avvertenze e precauzioni

Vedere paragrafo 4.6

Interazioni

Non sono stati effettuati studi di interazione.

Effetti indesiderati

ALTAN è generalmente ben tollerato; sono stati segnalati lievi disturbi gastrointestinali ed in soggetti predisposti reazioni cutanee di natura allergica. Gli effetti indesiderati vengono riportati secondo le seguenti categorie di frequenza secondo MedDRA: molto comune (≥ 1/10); comune (da ≥ 1/100 a < 1/10); non comune (da ≥ 1/1000 a < 1/100); rara (da ≥ 1/10.000 a < 1/1000); molto rara (≤ 1/10.000); non nota (non può essere stabilita sulla base dei dati disponibili).

Classificazione sistemica organica Molto comune ≥1/10 Comune da ≥1/100 a ≤1/10 Non comune da ≥1/1,000 a ≤1/100 Rara da ≥ 1/10,000 a ≤ 1/1,000 Molto rara ≤1/10,000 Non nota
Disturbi del metabolismo e della nutrizione           Anoressia
Patologie gastrointestinali           Gastralgia, pirosi gastrica, nausea, vomito, diarrea
Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo           Reazione cutanea allergica

Gravidanza e allattamento

Nelle donne in stato di gravidanza e durante l’allattamento il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessità, sotto il diretto controllo del medico.

Conservazione

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione

About

Creato da Giuseppe Pipero.