Prontuario Farmaceutico

Il miglior prontuario farmaceutico

Eufusin INFUS FL 20G 500ML

Soluzione per infusione in flacone

€ 7.54

Farmaco solo uso ospedaliero

Classe H

Principio attivoSuccinilgelatina
GruppoSangue e prodotti correlati
ATCB05AA06 - Derivati della gelatina
RicettaOsp - uso ospedaliero
SSNNon concedibile
ProduttoreMedacta italia srl
ConservazioneNessuna particolare condizione di conservazione
GlutineNon contiene glutine    
LattosioNon contiene lattosio   
Codice AICA022200012

Indicazioni - Posologia - Controindicazioni - Avvertenze e precauzioni - Interazioni - Gravidanza e allattamento - Effetti indesiderati - Conservazione

Indicazioni

Eufusin è una soluzione sterile, apirogena, indicata nel trattamento di gravi ipovolemie, nelle situazioni in cui è controindicato l'impiego di destrano 80/85. Eufusin aumenta la volemia, per un periodo di tempo prolungato, quando esiste una perdita acuta di sangue o di plasma. Questa sua azione è sufficiente, nella maggior parte dei casi, al ristabilimento delle funzioni vegetative.

Posologia

La quantità da somministrare è in funzione del bisogno e del deficit di sangue da rimpiazzare. La somministrazione si pratica generalmente goccia a goccia, per via endovenosa tramite infusione lenta. Nei casi di urgenza si possono somministrare agli adulti ed ai bambini con peso corporeo superiore ai 25 kg, 500 ml di Eufusin nello spazio di 10-15 minuti.

Controindicazioni

Ipersensibilità nota verso le gelatine. Stati di ipercalcemia. Soggetti in terapia digitalica.

Avvertenze e precauzioni

Se esiste l'indicazione adatta, l'infusione anche rapida del prodotto è in genere ben tollerata dal punto di vista circolatorio ed ematologico. Poiché tuttavia con l'uso di sostanze che espandono il volume plasmatico è possibile il verificarsi di sovraccarico circolatorio, una speciale attenzione richiede l'uso del prodotto negli ipertesi, nei cardiopatici, specie se esiste pericolo di edema polmonare acuto e nei soggetti con affezioni renali nei quali la dose deve essere attentamente adeguata al singolo paziente. In tutti i casi è necessario monitorare la pressione arteriosa e venosa e la diuresi. In generale l'impiego di soluzioni idrosaline deve essere valutato e controllato con i dati relativi ai livelli sierici di potassio, calcio e al pH, al fine di evitare indesiderati effetti di accumulo elettrolitico o pericolosi fenomeni di interferenza con la funzione cardiaca, renale, polmonare o con il sistema nervoso centrale. La somministrazione di forti dosi di soluzione può determinare emodiluizione con dispersione delle componenti corpuscolate e macromolecolari del sangue. In queste condizioni possono verificarsi, specie nei soggetti predisposti, modificazioni dei normali meccanismi di emostasi. La comparsa di reazioni di tipo anafilattoide richiede l'interruzione del trattamento e l'adozione di adeguate misure di urgenza. È sempre preferibile eseguire la determinazione del gruppo sanguigno prima dell'infusione.

Interazioni

Non è consigliabile mescolare nella soluzione altri medicamenti poiché non sono note le caratteristiche della miscela che ne può derivare. Se è necessario, farmaci iniettabili, che devono produrre effetto immediato, quali analettici, emostatici, donatori di calorie (soluzioni di glucosio) devono essere iniettati direttamente attraverso il dispositivo di infusione. Avere cura di non mescolare Eufusin con sangue o con plasma conservato citratato.

Effetti indesiderati

Sono possibili reazioni allergiche a localizzazione cutanea o generali con ipotensione, dispnea, brividi, aumento di temperatura fino alla comparsa di shock anafilattico e l'ipercalcemia in funzione del volume di perfusione. Gli effetti di tipo immunologico possono essere facilitati dalla contemporanea somministrazione di altri farmaci istamino liberatori (anestetici, miorilassanti, analgesici, ganglioplegici e anticolinergici). Il paziente deve essere espressamente invitato a riferire al Medico e/o farmacista qualunque effetto indesiderato insorto durante il trattamento.

Gravidanza e allattamento

Nelle donne in stato di gravidanza il prodotto va usato solo in caso di assoluta necessità e sotto diretto controllo del Medico, in quanto reazioni anafilattoidi nella madre possono causare danno anossico cerebrale con possibile morte del feto.

Conservazione

Conservare nelle normali condizioni di temperatura ambiente.

About

Creato da Giuseppe Pipero.